“DIO FAMMI MORIRE IN SALITA, MORIRE CANTANDO”


2 luglio 2022


Il 2 luglio c’è stato un ospite davvero speciale: Benedetto Chieffo. Benedetto (Forlì, 1980) è nato fra le chitarre di suo babbo, il cantautore Claudio Chieffo. Canta, disegna, insegna e tiene concerti con le canzoni del padre.

Quest’anno più di ogni altro anno, Chieffo ci ha accompagnato come solo lui sapeva fare: cantando. Una sua canzone, in particolare, “Sulla collina”, è stata il filo rosso che ha legato tutte le nostre opere e che ci ha aiutato a ricordare quotidianamente il senso del nostro lavoro.

Chieffo ci insegna che, mettendo a frutto i doni che il Signore ci ha dato, possiamo stare contenti e tornare da Lui sentendoci dire: “Bene, servo buono e fedele, sei stato fedele nel poco, ti darò potere su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone”.

Ecco qui di seguito alcune testimonianze:


Fammi morire in salita, morire cantando.” Le più belle canzoni di Claudio Chieffo cantate da suo figlio Benedetto. Bellissima serata insieme a Benedetto Chieffo quella appena trascorsa. Una serata con le canzoni del papà Claudio, che tanto ci hanno fatto crescere in questi anni, e quando dico crescere non intendo fisicamente o biologicamente, ma intendo che ci hanno fatto capire, un po’ di più, quello che il Buon Dio vuole per noi e la nostra vita. Tante le persone presenti, per i più giovani è stata forse la prima occasione per ascoltarle, per i più anziani (personalmente, aimè, mi inserisco in questa seconda categoria) probabilmente il ricordo è andato alle tante serate con Claudio e ai suoi “ canti come una preghiera”. Personalmente credo che la cosa più importante della serata sia stata la testimonianza che ci ha portato. Una testimonianza di come vanno accolte e vissute le canzoni del padre. Non si è limitato a cantarle, ma ci ha portato un pezzo della sua vita mostrandoci come queste canzoni, se prese sul serio, possono realmente cambiarci e toccarci il cuore. Si insomma, l’Uomo Cattivo sono io, quando mi alzo la mattina pensando che tutto mi sia dovuto, e allo stesso modo, sono io Parsifal che qualche volta cado, ma cerco di seguire la voce unica dell’Ideale. Potrei continuare per parecchio, ma penso sia chiaro che tutte queste canzoni portano frutti quanto più le mettiamo sinceramente a confronto con la nostra vita. Un grande grazie a Benedetto e all’amico Paolo Forlani che lo ha accompagnato magistralmente alla chitarra, per averci portato un po’ della sua eredità, e per tutto quello che ha fatto, e continua a fare, perché questa eredità non cada nel dimenticatoio. Viva Claudio! Forza Benedetto!

Marco Nobili


Quest’anno alla festa c’è stata una serata molto cara a me e ai miei amici della compagnia: il concerto di Benedetto Chieffo. Benedetto è il figlio di Claudio Chieffo un cantautore di canzoni di stampo cattolico che ha fatto parte anche della nostra realtà. In compagnia le sue canzoni ci accompagnano da sempre, tanto che il filo conduttore di questo anno scolastico appena trascorso era la sua canzone “Sulla Collina”. Questo concerto l’ho apprezzato molto perché per me è stata l’occasione di ascoltare canzoni che prima non avevo mai sentito e magari di ragionare anche sui testi di canzoni che conoscevo già. Aldilà della musica, mi ha colpito il motivo che ha spinto il figlio Benedetto a girare gran parte d’Italia per far conoscere le canzoni del padre a chi non ne ha avuto occasione. Ciò che lo spingeva erano proprio i testi di queste canzoni che parlavano di un Qualcuno di più grande che ci sta affianco e che ci guida nel nostro cammino “sulla collina” per arrivare allo scopo della vita dell’uomo, cioè “abitar la Tua casa per lunghissimi anni”. La casa di cui parla Chieffo è la nostra vera patria, cioè il cielo e come dice Chesterton “La strada che è veramente piena di fantastiche avventure e favole viventi è sempre la strada verso casa!”. Quindi lo scopo di Benedetto era portare questo messaggio a tutti e di non lasciare morire quella grande eredità che Claudio gli aveva lasciato. Questo a me ha colpito molto perché è anche ciò che in compagnia cerchiamo di fare, cioè testimoniare con la nostra vita la bellezza di essere Cristiani. Federico Perna

Iniziativa realizzata dall'Associazione San Giovanni Paolo II nell'ambito del progetto nazionale "A regola d'arte".

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti