Costruttori di Cattedrali


18 Giugno 2022


Il 18 giugno si è svolto un incontro dedicato al progetto della nuova casa in costruzione a Santa Lucia, chiamato "Building Home". Sono intervenuti alcuni cari amici che hanno contribuito con diverse iniziative a questa bella opera.

Costruire una casa e partecipare alla realizzazione di un progetto, siamo certi possa essere per tutti un'esperienza importante per appartenere ad un luogo e alla sua storia ancora di più.

Ecco qui di seguito le testimonianze di due nostri amici.


Ieri si è svolta la giornata dedicata alla costruzione della nostra nuova casa attraverso le testimonianze di chi ha lavorato per la sua realizzazione. Per l'occasione abbiamo invitato ad intervenire l'attuale priore del monastero benedettino di Norcia, padre Benedetto Nikoloff, per parlarci di cosa vuol dire costruire una cattedrale o, come nel suo caso, un monastero. Il priore ci ha dato diversi spunti di riflessione su ciò che stiamo facendo e come dovremmo farlo. Per prima cosa ci ha citato il salmo 83 "Meglio un giorno nella Tua stanza, che mille altrove". Da questo possiamo capire l'importanza di una casa per una compagnia di amici come la nostra, perché abbiamo come obiettivo il voler stare con Dio. Dopo l'intervento del priore, hanno dato testimonianza coloro che hanno lavorato alla realizzazione della casa, quindi è stato il turno di Gianluca, il nostro carpentiere. Ha sottolineato il fatto che per lui e per il suo socio è stato un luogo di lavoro diverso, dove hanno con gioia donato più tempo per costruire nel miglior modo possibile la casa. Ha sottolineato, inoltre, che è stata una festa continua perché venivano quasi sempre tanti amici a trovarli durante il lavoro per congratularsi. Poi è stato il momento dei bresciani/bergamaschi, con l'intervento di Claudio che brevemente ha testimoniato i 27 anni di amicizia caratterizzati anche dai tanti lavori fatti insieme, paragonando gli anni passati a delle caramelle che ogni anno voleva mangiare di nuovo. La caramella era sempre più buona perché cresceva l'amicizia tra noi e perché stava pian piano crescendo la sua fede in Dio. Ha infine sottolineato l'importanza della famiglia come cattedrale per la società. Sul palco c'era anche Valentino, il nostro amico muratore bergamasco, che essendo molto timido non ha voluto parlare, ma la sua presenza è significativa in quanto ci sta dando veramente una grandissima mano nella costruzione.

Al termine dell'incontro hanno parlato due ragazzi della scuola libera G. K. Chesterton spiegando come hanno contribuito anche loro alla realizzazione della casa. Ci hanno testimoniato che attraverso i social, la ricerca delle promesse del 5x1000, la realizzazione dei cesti di Natale, la vendita di bibite a scuola e tante altre attività, si sono mossi coinvolgendo i loro amici. La serata poi è proseguita con un rinfresco, la cena e la proposta di una nuova iniziativa di raccolta fondi.

Personalmente con questa serata ho avuto occasione di ricordare il motivo per cui sta nascendo questa nuova casa, ovvero avere un luogo dove poter contemplare Dio in ogni opera che farò insieme ai miei amici.

Antonio Tommasi


Mi è piaciuta molto la testimonianza di Claudio Andreassi. Claudio è un nostro carissimo amico bresciano da quasi trent'anni. Mi ha colpito molto il modo in cui parlava della nostra amicizia e non perché ci compiaceva, ma perché si vedeva proprio come gli stiamo a cuore, semplicemente per quelli che siamo. Negli anni ci è sempre venuto ad aiutare con i lavori ogni volta che ne avevamo bisogno. Vedere la gioia e l'entusiasmo con cui parlava di noi mi ha rallegrato, perché la sua testimonianza di amicizia che dura da anni mi ha dato la prova che noi portiamo qualcosa di vero e di bello nel cuore: ed è proprio questo che ci lega a loro, un'autentica fede in Cristo.

Carlo Pellei

Al termine della serata è stata lanciata l'iniziativa di raccolta fondi "METTICI la firma" realizzata in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. Tale iniziativa consiste nell’acquistare una mattonella del cotto che rivestirà la pavimentazione del piano terra della nuova casa in costruzione presso il Centro Educativo La Contea, a San Benedetto del Tronto. Ad ognuno la scelta di cosa incidervi sopra!

È possibile sostenere tale iniziativa secondo le seguenti modalità:

1) Versando l’intera somma pari ad euro 600,00 con bonifico bancario

2) Rateizzando la suddetta somma con euro 50,00 al mese per 1 anno

DATI PER IL BONIFICO:

c/c bancario della Hobbit scs

Iban: IT05J0301503200000003411930

Dicitura: Erogazione liberale “METTICI la firma”

Gli importi versati a sostegno del progetto BUILDING HOME potranno essere detratti o dedotti sulla propria denuncia dei redditi, in quanto devoluti ad una onlus.

Per ulteriori informazioni e per comunicare la vostra eventuale adesione mettetevi in contatto con la nostra referente Federica Olivieri (328/4911375).

Grazie, aspettiamo il vostro sostegno!!

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti